Bonus 2024 per disabili e invalidi: guida completa alle agevolazioni economiche

Il 2024 conferma il sostegno del governo italiano alle persone con disabilità e invalidità civili attraverso una serie di bonus economici. In questo articolo, esploreremo le principali agevolazioni riconfermate per l’anno in corso, offrendo una guida completa su come accedere a tali benefici.

Differenza tra disabili e invalidi civili

Prima di esaminare i bonus, è essenziale comprendere la distinzione tra persone disabili e invalidi civili. Mentre i primi sono coloro che, indipendentemente dall’età, hanno limitazioni nelle attività quotidiane, i secondi sono individui di età compresa tra i 18 e i 67 anni con una riduzione permanente della capacità lavorativa superiore al 33%.

Bonus auto per disabili e invalidi

Il primo bonus in esame riguarda agevolazioni fiscali per specifiche categorie di persone, tra cui non vedenti, non udenti, e coloro con disabilità psichica o mentale. Le agevolazioni includono detrazioni sul costo di mezzi di locomozione e Iva agevolata sull’acquisto di autovetture nuove o usate con cilindrata fino a 2.000 cc. Il bonus si estende anche all’esenzione del bollo e del passaggio di proprietà per veicoli destinati al trasporto di persone con disabilità.

Detrazioni per l’assistenza domiciliare

Un bonus simile è dedicato alle spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale delle persone con disabilità non autosufficienti. La detrazione del 19% si applica a spese non superiori a 2.100 euro, beneficiando coloro con un reddito complessivo inferiore a 40.000 euro.

Eliminazione delle barriere architettoniche

Il governo offre incentivi per eliminare le barriere architettoniche, facilitando la ristrutturazione di case. Le agevolazioni comprendono detrazioni del 50% o del 75%, a seconda delle condizioni, per spese sostenute fino al 31 dicembre 2024 e entro un massimo di 96.000 euro.

Pensioni d’invalidità civile

Le persone con una capacità lavorativa ridotta almeno del 74% possono beneficiare della pensione d’invalidità civile. L’importo varia a seconda del grado di invalidità e del reddito, garantendo un sostegno significativo per coloro che ne hanno diritto.

Indennità di accompagnamento per invalidi civili

Coloro a cui è stata accertata l’impossibilità di deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore possono ottenere un’indennità di accompagnamento del valore di 527,16 euro per 12 mensilità, senza limiti di reddito.

Assegno unico per figli disabili

Figli disabili possono beneficiare di un trattamento agevolato sull’Assegno Unico, con importi aggiuntivi in base al grado di non autosufficienza o disabilità.

Il 2024 si conferma come un anno di continuità nei benefici per disabili e invalidi civili. Queste agevolazioni offrono un sostegno fondamentale, migliorando la qualità di vita di chi affronta sfide legate alla disabilità. Accedere a tali bonus richiede una comprensione chiara dei requisiti e delle procedure, ma i benefici sono certamente degni dell’impegno.

TAG più visti

Leggi anche...