Bonus casa antisismica e sismabonus acquisto: guida completa per i nuovi proprietari

L’acquisto di un immobile è un investimento importante, ma con l’aggiunta di bonus e agevolazioni come il Bonus Casa Antisismica e il Sismabonus Acquisto, diventa non solo una scelta saggia ma anche un’opportunità vantaggiosa per la sicurezza e il risparmio. In questo articolo, esploreremo in dettaglio come funzionano questi bonus, chi ne può beneficiare e quali sono i vantaggi offerti.

Bonus casa antisismica: cosa è e come funziona

Il Bonus Casa Antisismica, noto anche come Sismabonus Acquisto, è un’agevolazione destinata a coloro che acquistano una casa con caratteristiche antisismiche. Questo bonus è particolarmente rilevante nelle zone ad alto rischio sismico (zone 1, 2 o 3) e offre una detrazione fiscale significativa per gli acquirenti.

Per poter accedere a questo bonus, ci sono alcuni requisiti da rispettare. Innanzitutto, l’immobile deve essere acquistato entro il 31 dicembre 2024, e il contratto deve essere stipulato entro tale data. Inoltre, l’edificio deve essere ricostruito su un edificio demolito, garantendo così proprietà antisismiche.

La detrazione fiscale offerta può arrivare fino al 75% del prezzo di acquisto se gli interventi riducono di almeno una classe il rischio sismico dell’edificio. Se la riduzione è di due classi, la detrazione sale all’80%. Attualmente, il limite massimo per la detrazione è di 96.000 euro, da fruire in 5 rate annuali.

Bonus per immobili ristrutturati: vantaggi e opportunità

Coloro che acquistano un immobile appena ristrutturato possono comunque beneficiare di agevolazioni fiscali, sebbene in misura leggermente inferiore rispetto al Bonus Casa Antisismica. La detrazione offerta per l’acquisto di case ristrutturate è del 50% sul 25% del prezzo di acquisto, con un limite massimo di 96.000 euro.

Tuttavia, a partire dal 2025, questa detrazione sarà ridotta al 36%, con un limite massimo ridotto a 48.000 euro. Inoltre, la detrazione per l’acquisto di case ristrutturate viene concessa in dieci rate annuali.

Agevolazioni per box auto: un’altra opportunità da non perdere

Oltre alle agevolazioni per l’acquisto di abitazioni, esiste anche un bonus per coloro che intendono acquistare un box auto o un posto auto di nuova realizzazione o ristrutturato. Questo bonus offre una detrazione del 50%, calcolata su un limite massimo di 96.000 euro, da fruire in 10 anni.

In conclusione, sia il Bonus Casa Antisismica che le agevolazioni per gli immobili ristrutturati e i box auto rappresentano opportunità significative per i potenziali acquirenti. Prima di procedere con l’acquisto, è sempre consigliabile consultare un esperto fiscale per massimizzare i vantaggi offerti da queste agevolazioni. Investire in un immobile sicuro e beneficiare di vantaggi fiscali è un passo importante verso un futuro più sicuro e conveniente.

Leggi anche: Polizze assicurative in aumento: +7,5% di incremento tariffario nell’ultimo anno

TAG più visti

Leggi anche...