tecnico che aggiusta condizionatore

Bonus condizionatori 2024: tutto ciò che devi sapere per ottenere il massimo vantaggio fiscale

Nel 2024, l’interesse per la sostenibilità ambientale e l’efficienza energetica continua a crescere, spingendo sempre più persone a considerare l’opzione di sostituire i loro vecchi sistemi di condizionamento con soluzioni più ecocompatibili. Per incentivare questo cambiamento, il governo ha introdotto una serie di agevolazioni fiscali, conosciute comunemente come bonus condizionatori.

Cos’è il bonus condizionatori?

Il bonus condizionatori è un’iniziativa governativa che offre detrazioni fiscali per coloro che desiderano installare o sostituire condizionatori ad alta efficienza energetica. Tale incentivo consente una detrazione fiscale che può variare dal 50% al 70%, a seconda del tipo di bonus applicato e del tipo di intervento effettuato. È importante notare che le agevolazioni non sono autonome ma vengono erogate in combinazione con altri bonus, come il bonus mobili ed elettrodomestici, l’ecobonus e il superbonus.

Come funziona

Tipologie di bonus:

  1. Bonus Mobili ed Elettrodomestici: Offre una detrazione fiscale del 50%.
  2. Ecobonus: Offre una detrazione fiscale del 65%.
  3. Superbonus: Offre una detrazione fiscale del 70%.

Chi può richiedere il bonus condizionatori?

I soggetti beneficiari del bonus condizionatori sono coloro che intendono acquistare o sostituire un condizionatore ad alta efficienza energetica. L’intervento può essere effettuato sia in concomitanza con lavori di ristrutturazione dell’immobile, sia in maniera indipendente.

Come ottenere il bonus

Per accedere al bonus condizionatori, è necessario seguire alcuni passaggi:

  1. Inizio dei lavori: Gli interventi devono essere iniziati dopo il 1° gennaio 2023.
  2. Documentazione necessaria: È fondamentale conservare la documentazione relativa all’acquisto del condizionatore, alla sua installazione e ai pagamenti effettuati. Tra i documenti richiesti vi sono la scheda descrittiva inviata all’ENEA, le schede tecniche del condizionatore, i documenti di acquisto e pagamento, oltre alla comunicazione all’ENEA, se necessaria.
  3. Pagamenti tracciabili: Tutti i pagamenti devono essere effettuati tramite strumenti di pagamento tracciabili, come bonifici bancari, carte di credito o debito.

Leggi anche: Guidare un’auto intestata a un familiare: le nuove regole e le conseguenze

TAG più visti

Leggi anche...