Bonus 150 euro per pensionati a dicembre 2023: requisiti e date di pagamento

Il mese di dicembre porta con sé non solo la tanto attesa tredicesima mensilità per i lavoratori, ma anche un “bonus Natale” di 150 euro destinato a oltre 346.000 pensionati. Questa gratifica, prevista dalla legge finanziaria del 2000, è particolarmente significativa per i titolari del trattamento minimo che si trovano in difficoltà economica.

A chi spetta e quando arriva

Il bonus di 150 euro rappresenta un piccolo incremento sulle pensioni minime e sarà erogato ai pensionati titolari del trattamento minimo. Tuttavia, non tutti i titolari di pensioni rientrano nei beneficiari di questo “bonus Natale”. Sono esclusi coloro che percepiscono trattamenti previdenziali e assistenziali diversi, come le pensioni di invalidità civile, pensioni sociali, assegni sociali e rendite facoltative d’inabilità.

Affinché un pensionato possa ottenere il bonus, deve soddisfare alcuni requisiti essenziali, tra cui difficoltà economica e condizioni reddituali e sociali specifiche. Il reddito annuale derivante dalla pensione non deve superare i 7.327,32 euro (equivalenti a 567,94 euro al mese). Per il reddito complessivo, che include tutte le entrate, la soglia massima è di 1,5 volte il valore del trattamento minimo, ovvero 11.074,83 euro all’anno.

È previsto un bonus parziale per coloro che superano il reddito massimo consentito ma non superano la soglia di trattamento minimo integrata, fissata a 7.538,16 euro. Nel caso di beneficiari sposati, il reddito coniugale non deve superare tre volte il trattamento minimo annuale, pari a 21.981,96 euro.

Data di pagamento del bonus

Il tanto atteso bonus di 150 euro sarà erogato insieme alla pensione di dicembre 2023. I pagamenti INPS saranno effettuati il 1° dicembre 2023 per coloro che ricevono la pensione tramite bonifico bancario. Per chi ritira l’assegno pensionistico in Posta, il calendario prevede inizio pagamento dal 1° dicembre, seguendo l’ordine alfabetico dei cognomi.

In conclusione, il bonus rappresenta una boccata d’aria per i pensionati in difficoltà economica, contribuendo a rendere il periodo natalizio un po’ più sereno per coloro che soddisfano i requisiti previsti.

TAG più visti

Leggi anche...