Guida completa al bonus spesa 2024: come ottenere fino a 940 euro di agevolazioni

Il Bonus Spesa 2024 rappresenta un importante sostegno per le famiglie italiane in difficoltà economica, offrendo fino a 940 euro annui per coprire le spese di prima necessità. In questo articolo, esploreremo dettagliatamente come funziona il bonus, quali sono i requisiti per ottenerlo e i passaggi necessari per richiederlo. Inoltre, analizzeremo le due principali carte coinvolte, la carta Acquisti e la carta “Dedicata a te”, insieme alle limitazioni e alle opportunità offerte da queste agevolazioni.

Cos’è il bonus spesa 2024?

Il Bonus Spesa 2024 è un’agevolazione economica destinata a sostenere le famiglie italiane nell’acquisto di beni essenziali. L’importo massimo che è possibile ottenere è di 940 euro annui, suddivisi tra due strumenti principali: la carta Acquisti e la carta “Dedicata a te”. Queste carte consentono di acquistare beni alimentari, pagare bollette e ottenere sconti presso negozi convenzionati.

Carta acquisti 2024: come funziona e quando arriva

La carta Acquisti è una carta elettronica prepagata, ricaricata ogni due mesi con un importo di 80 euro. Può essere utilizzata per acquistare beni alimentari di prima necessità, prodotti sanitari, pagare le bollette di luce e gas, e ottenere sconti nei negozi convenzionati.

Requisiti per ottenere la carta acquisti

Per ottenere la carta Acquisti 2024, è necessario soddisfare i seguenti requisiti:

  • Presenza nel nucleo familiare di un individuo con età inferiore ai 3 anni o superiore ai 65 anni.
  • Possedere la cittadinanza italiana.
  • Essere iscritti all’Anagrafe comunale.
  • Avere un ISEE inferiore a 8052,75 euro annui (il tetto massimo sale a 10737 euro annui per gli over 70).

Come richiedere la carta acquisti

La domanda per la carta Acquisti deve essere presentata presso gli uffici postali, compilando un modulo di richiesta e allegando la documentazione necessaria. La carta è gratuita e viene ricaricata automaticamente dallo Stato ogni due mesi.

Carta “Dedicata a te” 2024: dettagli e funzionamento

La carta “Dedicata a te” 2024 è una nuova iniziativa che prevede un importo una tantum di circa 460 euro. A differenza della carta Acquisti, questa carta non richiede una domanda attiva: i beneficiari vengono contattati direttamente dall’INPS e dal comune di appartenenza.

Requisiti per ottenere la carta “Dedicata a te”

Non possono beneficiare della carta “Dedicata a te” coloro che già ricevono altri sussidi statali come Naspi, Dis Coll o indennità di mobilità. La priorità è data alle famiglie con figli piccoli e almeno tre membri.

Utilizzo della carta “Dedicata a te”

La carta “Dedicata a te” può essere utilizzata esclusivamente per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità, come pane, uova e pasta. Non è valida per l’acquisto di bevande zuccherate, alcoliche, marmellate, prodotti farmaceutici da banco e prodotti per l’igiene personale. Tuttavia, è possibile utilizzarla per acquistare carburante, considerando l’aumento dei prezzi negli ultimi anni.

Altri limiti e considerazioni per gli over 65

Gli over 65 devono rispettare ulteriori limitazioni per ottenere la carta Acquisti:

  • Non devono essere intestatari di più utenze elettriche e del gas.
  • Non devono possedere più di un autoveicolo.
  • Non devono essere proprietari di quote oltre il 25% di un immobile ad uso abitativo.
  • Non devono avere un patrimonio mobiliare superiore a 15.000 euro.

Reddito alimentare

Oltre alle due carte, alcune città italiane come Firenze, Napoli, Palermo e Genova stanno sperimentando il Reddito Alimentare. Questo consiste nell’invio di pacchi contenenti prodotti non venduti dai negozi della grande distribuzione, destinati alle famiglie in difficoltà economica.

Espansione del reddito alimentare

L’obiettivo è estendere il Reddito Alimentare a tutti i comuni italiani, una volta terminato il periodo di sperimentazione nelle grandi città.

Come ottenere il massimo dal bonus spesa

Pianificazione delle spese

Per sfruttare al meglio il Bonus Spesa 2024, è fondamentale pianificare attentamente le spese, assicurandosi di utilizzare gli importi disponibili per beni di prima necessità e servizi essenziali.

Utilizzo dei negozi convenzionati

Approfittare degli sconti offerti dai negozi convenzionati può permettere di ottenere un risparmio significativo. È consigliabile verificare quali negozi aderiscono all’iniziativa e pianificare gli acquisti di conseguenza.

Monitoraggio dei fondi disponibili

Mantenere un monitoraggio costante dei fondi disponibili sulla carta Acquisti e sulla carta “Dedicata a te” può evitare sorprese e garantire che i fondi siano utilizzati in modo efficiente e tempestivo.

Leggi anche: Il nuovo buono fruttifero premium di poste italiane: rendimento e vantaggi

Leggi anche...