Incentivi Asilo Nido 2024: Come il Governo Sostiene le Famiglie

Il Governo ha posto tra i suoi obiettivi principali per il 2024 quello di incoraggiare nuove nascite e agevolare le famiglie che desiderano ampliare la propria prole. Una delle misure proposte è il rifinanziamento del bonus sociale bollette e il rinnovo della Carta Spesa “Dedicata a te,” ma anche l’asilo nido gratuito a partire dal secondo figlio. Tuttavia, l’attuazione di questa misura potrebbe richiedere del tempo, con un possibile avvicinamento graduale. Nel frattempo, è previsto il potenziamento del bonus asilo nido, che influenzerà solo alcune famiglie. In questo articolo, esamineremo il bonus asilo nido, come funziona attualmente e quali novità si prospettano per il 2024.

Cos’è il Bonus Asilo Nido e Quali Sono gli Importi Attuali

Il bonus asilo nido è un sostegno dedicato ai genitori di bambini di età compresa tra 0 e 3 anni, che possono accedere all’agevolazione se hanno figli nati, adottati o affidati in questa fascia di età. Questo bonus può essere utilizzato per coprire le spese relative alla frequenza dell’asilo nido, che può essere pubblico o privato, o per contribuire al sostegno a domicilio nel caso di bambini che non possono frequentare l’asilo a causa di gravi patologie croniche. Il bonus asilo nido viene erogato dall’INPS direttamente ai genitori che ne fanno richiesta, ed il suo importo varia in base all’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE).

Nel 2023, gli importi dell’agevolazione erano i seguenti:

  • 3.000 euro all’anno (270 euro al mese) per le famiglie con un ISEE minore o uguale a 25.000 euro all’anno.
  • 2.500 euro all’anno (227 euro al mese) per le famiglie con un ISEE compreso tra 25.000 e 40.000 euro all’anno.
  • 1.500 euro all’anno (136 euro al mese) per le famiglie con un ISEE superiore a 40.000 euro all’anno o in assenza di ISEE.

Cosa Cambierà nel 2024?

Con l’approvazione del disegno di legge di Bilancio, che definisce le linee guida per la manovra 2024, sono previste significative modifiche per il bonus asilo nido. L’agevolazione sarà potenziata con l’aggiunta di ulteriori 150 milioni di euro, oltre agli stanziamenti già previsti. Nel 2023, l’importo a disposizione era di 564,8 milioni di euro. Con la legge di Bilancio 2024, il bonus asilo nido erogato dall’INPS per coprire le rette dell’asilo nido o per l’assistenza domiciliare dovrebbe aumentare da 2.500 a 3.600 euro all’anno, ma solo per alcune famiglie. Questo nuovo importo verrà erogato per ogni figlio a partire dal secondo.

I Requisiti per il Bonus Potenziato

Secondo la bozza del disegno di legge, il bonus potenziato sarà disponibile per le famiglie con un ISEE fino a 40.000 euro all’anno, a partire dal 1° gennaio 2024. Tuttavia, vi è una condizione: nella stessa famiglia deve esserci già un altro figlio di meno di 10 anni. In sostanza, il bonus asilo nido passerà dagli attuali 2.500 euro all’anno a 3.600 euro all’anno, ma solo per le famiglie che soddisfano questi requisiti specifici. Per le famiglie con un ISEE inferiore a 25.000 euro all’anno, l’importo rimarrà invariato a 3.000 euro all’anno. Per le famiglie con un ISEE compreso tra 25.000 e 40.000 euro all’anno, l’importo passerà da 2.500 a 3.600 euro all’anno.

Questa modifica rappresenta un primo passo verso l’obiettivo di rendere gratuito l’asilo nido a partire dal secondo figlio.

Come Richiedere il Bonus Asilo Nido 2024

Per richiedere il bonus asilo nido 2024, i genitori dovranno presentare domanda tramite il portale web dell’INPS, una volta aperti i termini per la presentazione delle richieste. Sarà necessario essere in possesso delle credenziali SPID, CIE o CNS. In alternativa, sarà possibile presentare la domanda tramite gli enti di patronato, utilizzando i servizi telematici offerti dagli stessi. Se un richiedente ha più di un figlio che soddisfa i requisiti, dovrà presentare una domanda separata per ciascun figlio.

Al momento, il bonus asilo nido potenziato per il secondo figlio è previsto solo per il 2024. Tuttavia, con ulteriori stanziamenti specifici, non è esclusa la possibilità di prorogare questa misura anche per gli anni successivi.

Per conoscere i dettagli definitivi del bonus asilo nido 2024, dovremo attendere l’approvazione finale della legge di Bilancio 2024, che verrà discussa in Parlamento e potrebbe subire eventuali modifiche. La misura si presenta come un importante passo per sostenere le famiglie italiane e favorire una crescita demografica positiva in un contesto di aumento dei costi della vita.

TAG più visti

Leggi anche...