Bonus asilo nido 2024: novità e potenziamenti per le famiglie con più figli

La Legge di Bilancio 2024 ha introdotto importanti novità e potenziamenti per il bonus asilo nido, soprattutto a vantaggio delle famiglie con più di un figlio a carico. Il rimborso spese, che può raggiungere fino a 3.600 euro, rappresenta un sostegno significativo per i genitori. In questo articolo, esploreremo a chi spetta, i requisiti necessari, l’importo massimo, e come presentare la domanda all’INPS.

Potenziamento del bonus asilo nido

Il disegno di Legge di Bilancio ha previsto un notevole potenziamento del bonus asilo nido 2024, con un focus particolare sulle famiglie con più di un figlio. L’articolo 35 specifica un “Incremento della misura di supporto per il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido”. Questo potenziamento permette ai genitori di ottenere un rimborso per le spese legate alle rette di iscrizione e frequenza dell’asilo nido per bambini da 0 a 3 anni. Inoltre, si estende il supporto per l’assistenza domiciliare per bambini affetti da gravi patologie croniche.

Gratuità quasi totale per il secondo figlio

Una delle novità più interessanti è la possibilità di fruire dell’asilo nido (quasi) gratuitamente per il secondo figlio, grazie a un ulteriore stanziamento di risorse da parte del Governo, pari a 150 milioni di euro. La Ministra per la Famiglia ha precisato che la copertura sarà quasi totale per i figli successivi al primo, a patto che il primo abbia meno di sei anni.

Funzionamento del bonus asilo nido

I genitori possono richiedere il bonus asilo nido 2024 per ottenere il rimborso spese relativo alle rette di iscrizione presso asili nido pubblici o privati autorizzati. L’assegno viene erogato mensilmente e varia in base all’ISEE. La grande novità del 2024 è l’allargamento della platea di beneficiari, che ora potrebbe includere famiglie con un ISEE superiore a 40.000 euro, con un massimo di rimborso di 3.600 euro.

Requisiti e importi

Il rimborso spetta ai genitori di bambini da 0 a 3 anni iscritti presso un istituto pubblico o privato o seguiti da casa a causa di gravi patologie croniche. Gli importi variano in base all’ISEE, come segue:

  • ISEE fino a 25.000 euro: 3.000 euro annui (272,73 euro mensili)
  • ISEE da 25.001 a 40.000 euro: 2.500 euro annui (227,27 euro mensili)
  • ISEE oltre 40.000 euro: 1.500 euro annui (136,37 euro mensili)

Per il secondo figlio, con il primo di età inferiore a 6 anni, si possono ottenere maggiorazioni che portano ad azzerare i costi dell’asilo nido, con un rimborso massimo di 3.600 euro.

Come fare domanda

Il bonus asilo nido 2024 deve essere richiesto all’INPS tramite il servizio online o tramite intermediari autorizzati. Sebbene la procedura dettagliata non sia ancora nota, è probabile che seguano le indicazioni degli anni precedenti.

Concludendo, il bonus asilo nido 2024 si conferma come un importante strumento di sostegno per le famiglie italiane, con particolare attenzione alle esigenze delle famiglie numerose. Per rimanere aggiornati sulla procedura di domanda, si consiglia di monitorare le comunicazioni ufficiali dell’INPS e del Governo.

TAG più visti

Leggi anche...