Bonus bici 2024: incentivi fino a 1.000 euro per promuovere la mobilità sostenibile

Come ottenere i bonus bici 2024: fino a 1.000 euro per biciclette e monopattini elettrici nelle principali città italiane.

L’anno 2024 porta con sé interessanti novità per gli amanti delle due ruote. Con l’obiettivo di promuovere la mobilità sostenibile e ridurre l’impatto ambientale, diverse città italiane hanno lanciato una serie di incentivi e “bonus bici” per l’acquisto e l’utilizzo di biciclette e monopattini elettrici. Scopriamo insieme le principali iniziative e come fare per usufruirne.

La diffusione delle biciclette in Italia

Negli ultimi anni, l’utilizzo di biciclette e monopattini elettrici ha conosciuto un incremento significativo in Italia. Secondo le statistiche, quasi 7 italiani su 10 possiedono almeno una bicicletta o un monopattino elettrico. Tuttavia, nonostante la larga diffusione, l’uso regolare di questi mezzi è ancora limitato. Solamente il 19% degli italiani utilizza la bicicletta per tre o quattro giorni alla settimana, mentre per i monopattini la percentuale scende al 7%.

Tra i proprietari di biciclette, il 57% possiede una bicicletta tradizionale, l’8% una e-bike, e il 7% un monopattino elettrico. Per incentivare un uso più frequente e diffuso di questi mezzi ecologici, diverse amministrazioni locali hanno introdotto il Bonus Bici 2024.

Cosa sono i bonus bici?

I Bonus Bici 2024 sono incentivi economici messi a disposizione da varie regioni e comuni italiani per promuovere l’acquisto e l’uso di biciclette e monopattini elettrici. A differenza di altri incentivi, questi bonus non sono gestiti a livello nazionale, ma sono regolamentati dalle singole autorità locali. Di seguito, vediamo quali sono le principali iniziative attive nel 2024.

Emilia-Romagna: incentivi fino a 1.000 euro

L’Emilia-Romagna è una delle regioni più attive nella promozione della mobilità sostenibile. Il programma di incentivi prevede un contributo fino a 500 euro per l’acquisto di una bicicletta a pedalata assistita e fino a 1.000 euro per una cargo bike, anche questa a pedalata assistita.

Come ottenere il bonus

Per accedere al bonus, è necessario che il soggetto intestatario della fattura e della ricevuta fiscale sia anche il titolare del conto su cui verrà rimborsata l’agevolazione. Inoltre, l’agevolazione non deve superare il 50% del costo di acquisto, e la spesa deve essere effettuata entro il 31 dicembre 2024.

Modena: progetto “Bike to Work”

Il comune di Modena ha lanciato il progetto “Bike to Work”, che offre un incentivo economico a chi decide di utilizzare bici o monopattini a propulsione elettrica per recarsi al lavoro.

Dettagli del bonus

Il contributo prevede un incentivo di 20 centesimi per ogni chilometro percorso nel tragitto casa-lavoro e viceversa, fino al 30 settembre 2024. Possono usufruire del bonus i lavoratori maggiorenni che vivono o lavorano a Modena, nonché quelli che vivono a Modena e lavorano in altri comuni o viceversa.

Firenze: iniziativa “Pedala, Firenze ti premia”

Anche Firenze ha adottato una misura simile con l’iniziativa “Pedala, Firenze ti premia”. Questo progetto prevede un contributo mensile di 20 centesimi per ogni chilometro percorso su monopattini e bici nel tragitto casa-scuola e casa-lavoro.

Limiti e condizioni

Per gli altri percorsi, l’incentivo è di 5 centesimi per chilometro. La somma accreditata non può essere inferiore ai 2 euro al giorno e 30 euro al mese. Questo bonus mira a incentivare l’uso quotidiano delle biciclette e monopattini, rendendo gli spostamenti più ecologici e sostenibili.

I benefici della mobilità sostenibile

L’incremento dell’uso di biciclette e monopattini elettrici comporta numerosi vantaggi sia per l’ambiente che per la salute pubblica. Tra i principali benefici possiamo citare:

  1. Riduzione delle Emissioni di CO2: Sostituendo l’auto con una bicicletta o un monopattino elettrico, si contribuisce a diminuire le emissioni di gas serra, riducendo l’impatto ambientale.
  2. Miglioramento della Qualità dell’Aria: Meno auto in circolazione significano meno inquinamento atmosferico, migliorando la qualità dell’aria nelle città.
  3. Salute e Benessere: L’attività fisica legata all’uso della bicicletta contribuisce a migliorare la salute generale, riducendo il rischio di malattie cardiovascolari e obesità.
  4. Riduzione del Traffico: L’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi aiuta a decongestionare il traffico urbano, rendendo gli spostamenti più rapidi e sicuri.

Come sfruttare al meglio i bonus bici

Per poter usufruire al meglio dei Bonus Bici 2024, è importante seguire alcuni semplici consigli:

Informarsi sulle iniziative locali

Ogni regione e comune ha regole e condizioni specifiche per l’accesso ai bonus. Pertanto, è fondamentale informarsi presso le autorità locali per conoscere i dettagli delle iniziative attive nella propria zona.

Pianificare l’acquisto

Una volta identificato il bonus disponibile, è consigliabile pianificare l’acquisto della bicicletta o del monopattino tenendo conto dei requisiti necessari per ottenere l’incentivo. Ad esempio, è importante assicurarsi che la spesa rientri nei limiti stabiliti e che tutta la documentazione richiesta sia in regola.

Partecipare ai programmi di incentivazione

Oltre all’acquisto di nuovi mezzi, molte iniziative prevedono incentivi per l’uso quotidiano delle biciclette e monopattini. Partecipare a questi programmi non solo consente di risparmiare, ma anche di contribuire attivamente alla riduzione delle emissioni e alla promozione di uno stile di vita più sano.

L’Importanza della sicurezza

Nonostante i numerosi vantaggi, l’utilizzo di biciclette e monopattini può comportare alcuni rischi, soprattutto in termini di sicurezza stradale. È quindi essenziale adottare alcune precauzioni:

Utilizzare dispositivi di sicurezza

Indossare sempre il casco e utilizzare luci e catarifrangenti, specialmente durante le ore notturne o in condizioni di scarsa visibilità.

Rispettare le regole del codice della strada

Anche se si è alla guida di una bicicletta o di un monopattino, è fondamentale rispettare tutte le norme del codice della strada per garantire la propria sicurezza e quella degli altri utenti.

Scegliere percorsi sicuri

Quando possibile, optare per piste ciclabili o percorsi meno trafficati, riducendo così il rischio di incidenti.

Leggi anche: Guida al bonus pedaggi autostradali 2024 per autotrasportatori

Leggi anche...