Bonus bollette: soglia isee a 9.530 Euro da gennaio

Dal 1° gennaio 2024, importanti cambiamenti attendono le famiglie italiane in condizioni di disagio economico o fisico, con la revisione della soglia Isee per il bonus bollette. Dopo oltre due anni di misure straordinarie, la soglia di accesso è stata fissata nuovamente a 9.530 euro, portando con sé diverse novità e impatti per gli utenti. Scopriamo insieme come sarà rivisto lo sconto e quali cambiamenti interessano il bonus sociale.

Addio alla soglia potenziata

La soglia di accesso all’agevolazione, che negli ultimi due anni ha subito variazioni significative, si stabilizza a 9.530 euro a partire dal nuovo anno. Dopo essere stata temporaneamente innalzata a 12mila euro e successivamente a 15mila euro nel corso del 2022, la soglia ritorna ora ai valori originali. Questa decisione rappresenta un cambio di rotta rispetto alle precedenti politiche di potenziamento.

Platee più larghe per i bonus dopo l’estensione

Le modifiche alla soglia Isee hanno contribuito ad ampliare la platea dei beneficiari nel corso del 2023, portando il numero complessivo di percettori a un nuovo record di 5 milioni di beneficiari. Questo aumento è stato il risultato diretto delle estensioni e dei rafforzamenti apportati alle agevolazioni, che hanno coinvolto sia il bonus elettrico che quello del gas.

Il contributo straordinario

Nonostante il ritorno alla soglia di 9.530 euro, il nuovo anno porta con sé un contributo straordinario di 200 milioni di euro destinato ai titolari del bonus elettrico nel primo trimestre. Questa novità rappresenta un’alternativa alle soglie potenziate, sottolineando l’impegno del governo nel supportare le famiglie in difficoltà economica. Le misure di potenziamento adottate in passato, che hanno ridotto notevolmente la spesa complessiva, sono state abbandonate.

Quanto vale lo sconto per l’elettricità

Per quanto riguarda l’elettricità, il bonus ordinario per il 2024 varia in base alla numerosità del nucleo familiare. Gli importi crescono da 142,74 euro per i nuclei da 1 a 2 componenti fino a 201,3 euro per quelli con oltre 4 componenti. In aggiunta, il contributo straordinario, confermato per il primo trimestre, varia da 76,44 euro a 113,75 euro, riservato esclusivamente ai titolari del bonus elettrico.

L’ammontare del bonus gas

Il bonus gas, influenzato dalla fascia climatica e dal tipo di utilizzo, presenta assegni annuali che vanno da 43,92 euro per i nuclei fino a 4 componenti fino a 178,27 euro per quelli con riscaldamento e nella fascia climatica F. Questi dettagli offrono un quadro completo di quanto gli utenti potranno risparmiare sulle bollette del gas nel corso dell’anno.

Leggi anche...