Bonus internet 2024: 100 euro per famiglia per la banda ultralarga

Il 2024 si preannuncia come un anno di grandi novità nel settore delle connessioni internet in Italia. Dopo intense trattative con la Commissione europea, è in arrivo un incentivo finanziario destinato a favorire l’adozione della banda ultralarga da parte delle famiglie italiane. Scopriamo insieme i dettagli di questo ambizioso programma e come potrebbe influenzare la connettività a livello nazionale.

Il bonus famiglie e la banda ultralarga

Dopo anni di annunci e discussioni, il governo italiano si appresta a varare un incentivo importante: 100 euro a famiglia per favorire l’attivazione di connessioni internet a banda ultralarga. La lunga trattativa con la Commissione europea sembra giunta alla conclusione, aprendo la strada a una serie di contributi che potrebbero cambiare il volto delle connessioni domestiche nel nostro paese.

La consultazione di Infratel

I dettagli di questa iniziativa sono stati resi noti attraverso una consultazione pubblica promossa da Infratel, la società incaricata di gestire operativamente il programma. Gli operatori hanno tempo fino all’11 gennaio 2024 per esprimere il loro parere sullo schema elaborato in collaborazione con la Commissione europea.

I costi coperti e le novità rispetto alle prime indicazioni

Il piano prevede l’erogazione di un voucher da 100 euro, sotto forma di sconto sull’attivazione e sul canone, compresa la fornitura del modem. Tale cifra rappresenta una revisione rispetto alle prime proposte, passando da 300 a 100 euro, con l’obiettivo di coinvolgere un maggior numero di famiglie. La consultazione non specifica l’ammontare complessivo, ma si stima attorno ai 400 milioni già stanziati.

Velocità di collegamento e condizioni di accesso al bonus

Lo sconto avrà una durata di 24 mesi e potrà essere utilizzato per l’attivazione o il passaggio a un abbonamento con una velocità di almeno 300 megabit al secondo in download. Possono richiederlo le famiglie prive di connessione o con una velocità inferiore a 300 megabit al secondo. La consultazione non indica limiti Isee per le famiglie beneficiarie.

Portabilità del voucher e limitazioni per le nuove attivazioni

Il voucher sarà portabile in qualsiasi momento e il suo valore potrà essere trasferito in caso di cambio di abbonamento, evitando il cosiddetto “lock-in” contrattuale. Tuttavia, per le nuove attivazioni, solo le famiglie senza connessione negli ultimi 6 mesi potranno accedere al bonus.

Le lezioni dalla fase 1 e le aspettative per il futuro

Questa iniziativa non è la prima del genere, avendo già avuto una fase preliminare. La Fase 1, con un tetto Isee di 20mila euro, non ha avuto il successo sperato. Conferme sull’utilizzo dei 400 milioni stanziati sono attese, con fondi destinati regionalmente, soprattutto al Sud.

Il Bonus Internet 2024 rappresenta una svolta significativa nell’accesso alla banda ultralarga per le famiglie italiane. Le condizioni favorevoli offerte attraverso questo programma potrebbero contribuire in modo sostanziale a migliorare la connettività a livello nazionale, garantendo a un numero sempre maggiore di famiglie un accesso rapido e affidabile al mondo digitale.

Leggi anche: Carta Dedicata a Te: tutte le novità per il 2024

TAG più visti

Leggi anche...