Bonus sud 2024: incentivi per lo sviluppo del mezzogiorno

Il 7 febbraio 2024 segna l’inizio delle domande per il Bonus Sud 2024, un’iniziativa dedicata allo sviluppo industriale e sperimentale delle regioni meridionali italiane. Ma cosa comporta questo incentivo e come funziona esattamente?

Cos’è il bonus sud 2024 e come funziona

Il Bonus Sud 2024, confermato con la Manovra 2024, si rivolge alle imprese del Mezzogiorno italiano, con l’obiettivo di promuovere la crescita economica e industriale nelle seguenti regioni: Basilicata, Molise, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Questo finanziamento, gestito dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy, offre incentivi e finanziamenti alle piccole e medie imprese (PMI) per sostenere il loro sviluppo industriale e sperimentale.

Il fondo stanziato per il 2024 ammonta a 300 milioni di euro, disponibile per finanziare una vasta gamma di progetti. Le PMI possono beneficiare sia di un contributo variabile che di un finanziamento agevolato. Le medie imprese possono ricevere un contributo fino al 25%, mentre le piccole aziende possono ottenere fino al 35%. Il finanziamento agevolato copre il 50% dei costi del progetto, indipendentemente dalle dimensioni dell’impresa.

I destinatari del bonus

Il Bonus Sud 2024 è riservato alle imprese con sede nelle regioni del Mezzogiorno, come parte del programma “Ricerca, Innovazione e Competitività per la transizione verde e digitale 2021-2027”. Questo programma mira a finanziare lo sviluppo industriale e sperimentale nelle aree meridionali d’Italia.

Le imprese interessate devono presentare la propria istanza di partecipazione, avendo avuto la possibilità di farlo già dal 24 gennaio. I progetti finanziabili possono avere un valore compreso tra 1 e 5 milioni di euro e devono avere una durata minima di 18 mesi e massima di 36 mesi. È importante notare che i progetti possono essere realizzati da più imprese, con una impresa capofila e un massimo di tre aziende partecipanti.

Come ottenere il bonus sud 2024

Per richiedere il Bonus Sud 2024, le imprese devono inviare la propria richiesta tramite la piattaforma Mediocredito centrale, responsabile della gestione dell’agevolazione. Dopo aver presentato la domanda di pre-accesso a fine gennaio, è necessario inviare una nuova richiesta per essere considerati per l’incentivo.

Una volta selezionate, le imprese hanno un massimo di tre mesi per avviare i propri progetti dopo aver ottenuto le agevolazioni.

In conclusione, il Bonus Sud 2024 offre un’opportunità significativa per le PMI del Mezzogiorno italiano, fornendo sostegno finanziario per lo sviluppo industriale e sperimentale e contribuendo così alla crescita economica e alla competitività delle regioni meridionali del Paese.

Leggi anche: Bonus acqua potabile 2024: cosa devi sapere e come richiederlo

TAG più visti

Leggi anche...