Incentivi auto 2024: guida alle automobili elettriche e ai loro ecoincentivi

Negli ultimi anni, l’interesse per le automobili elettriche è cresciuto in modo significativo, ma spesso il prezzo rimane un ostacolo per molti potenziali acquirenti. Fortunatamente, il governo ha previsto degli incentivi per rendere più accessibili questi veicoli, con lo scopo di promuovere una mobilità più sostenibile. Ma quali sono i modelli di auto elettriche che rientrano in questi incentivi auto 2024? E quali sono le condizioni per usufruirne?

Funzionamento e condizioni ecoincentivi auto

Per chi desidera acquistare un’auto elettrica nel 2024, gli ecoincentivi offerti dal governo possono rappresentare una grande opportunità. Ma come funzionano esattamente?

Gli ecoincentivi vengono erogati sotto forma di sconto sul prezzo di acquisto dell’automobile e sono determinati da diversi fattori. Innanzitutto, è importante considerare se si intende rottamare un altro veicolo. In tal caso, il tipo di motore del veicolo da rottamare e l’ISEE dell’acquirente influenzeranno l’entità dello sconto.

Per quanto riguarda l’ISEE, coloro che presentano un ISEE annuo inferiore ai 30.000 euro possono beneficiare di sconti maggiori. Questo rende gli incentivi particolarmente vantaggiosi per chi ha redditi più bassi.

Limiti degli ecoincentivi auto

Tuttavia, è importante essere consapevoli dei limiti degli ecoincentivi auto. Questi incentivi sono previsti solo per l’acquisto di automobili il cui prezzo non superi i 35.000 euro più IVA. È quindi fondamentale fare attenzione al modello scelto, poiché non tutte le auto elettriche rientrano in questa fascia di prezzo.

Ad esempio, se si desidera acquistare un modello Tesla, rinomato per la sua tecnologia avanzata ma anche per il prezzo elevato, non sarà possibile beneficiare degli ecoincentivi auto offerti nel 2024.

Incentivi auto 2024: tabella e dettagli

Per comprendere meglio l’entità degli sconti offerti, ecco una tabella riassuntiva degli ecoincentivi auto previsti per il 2024, validi a partire dal mese di marzo:

Senza rottamazione:

  • Con ISEE inferiore ai 30.000 euro annui: 7.500 euro
  • Senza ISEE inferiore ai 30.000 euro annui: 6.000 euro

Con rottamazione di un veicolo Euro 5:

  • Con ISEE inferiore ai 30.000 euro annui: 8.000 euro
  • Con ISEE superiore ai 30.000 euro annui: nessun incentivo previsto

Con rottamazione di un veicolo Euro 4:

  • Con ISEE inferiore ai 30.000 euro annui: 11.250 euro
  • Senza ISEE inferiore ai 30.000 euro annui: 9.000 euro

E così via, con variazioni significative in base all’ISEE dell’acquirente e al tipo di veicolo da rottamare.

Auto elettriche sotto i 35.000 euro: modelli consigliati

Ora che abbiamo compreso le condizioni degli ecoincentivi auto elettriche, è tempo di scoprire quali sono i modelli di auto elettriche disponibili al di sotto dei 35.000 euro.

La lista comprende una varietà di modelli, dai più compatti alle berline più spaziose. Ecco alcuni dei modelli disponibili:

  1. Dacia Spring – 21.550 euro
  2. Citroen E-C3 – 23.900 euro
  3. Renault Twingo – 24.050 euro
  4. Smart EQ fortwo – 25.210 euro
  5. DR 1.0 EV – 26.900 euro
  6. Fiat 500e – 28.950 euro
  7. MG4 Standard – 30.790 euro
  8. BYD Dolphin – 30.790 euro

E molti altri ancora. È importante notare che i prezzi indicati si riferiscono alle versioni base dei modelli, ma è possibile personalizzare le proprie scelte con optional aggiuntivi, tenendo però sempre presente il limite di prezzo stabilito per usufruire degli incentivi.

Considerazioni finali

Quando si sceglie un’auto elettrica, oltre al prezzo e agli incentivi disponibili, è importante considerare anche l’autonomia della batteria. Fortunatamente, molti dei modelli elencati offrono un’autonomia adeguata per soddisfare le esigenze quotidiane degli automobilisti.

In conclusione, gli incentivi auto del 2024 offrono un’opportunità unica per coloro che desiderano passare a una mobilità più sostenibile. Con una vasta gamma di modelli disponibili e sconti interessanti, l’auto elettrica diventa sempre più accessibile per tutti.

Leggi anche: Bonus terme nel 2024: incentivi per il benessere e lo sviluppo del settore termale

TAG più visti

Leggi anche...