Bonus benzina 2024: tempi e modalità di erogazione

Il bonus benzina è una misura introdotta per alleggerire il costo dei rifornimenti di carburante per le famiglie italiane. Nel 2024, il bonus continua ad essere un’agevolazione importante per molti cittadini.

Chi può beneficiare del bonus benzina?

  • lavoratori del settore privato, esclusi quelli pubblici
  • chi lavora in studi professionali ed enti del terzo settore
  • chi ha un contratto di apprendistato
  • soci di cooperative di produzione e lavoro
  • i lavoratori in smart working

Per accedere a questo beneficio, è essenziale avere un reddito annuo lordo al di sotto dei 35.000 euro, soglia considerata maggiormente impattata dall’incremento dei costi del carburante.

Quando e come viene erogato il bonus?

Il bonus benzina per il 2024 è confermato e sarà erogato in busta paga sotto forma di fringe benefit. La decisione di erogare il bonus spetta ai datori di lavoro, che possono scegliere di applicare questa agevolazione.

Importo e utilizzo del bonus

Il bonus può arrivare fino a 200 euro e può essere utilizzato per l’acquisto di carburante o per altri servizi correlati, come abbonamenti al trasporto pubblico locale. Per il 2024, il bonus è stato confermato e sarà spendibile fino alla fine dell’anno.

Come richiedere il bonus benzina

Il bonus sarà assegnato automaticamente senza la necessità di presentare una richiesta formale. Questo vantaggio è fornito direttamente dai datori di lavoro che decidono di partecipare all’iniziativa, e i beneficiari lo riceveranno attraverso la propria busta paga.

È tuttavia consigliabile verificare con il proprio datore di lavoro la disponibilità dei buoni carburante per il 2024 o cercare informazioni aggiuntive tramite il sindacato di riferimento.

Leggi anche: Incentivi auto 2024: guida alle automobili elettriche e ai loro ecoincentivi

TAG più visti

Leggi anche...